Lo sfincione


Piatto tipico di Palermo e provincia, lo “sfincione”  è l'equivalente siciliano della pizza napoletana. Si dice che sia stato inventato dalle Suore del monastero di S. Vito a Palermo. In effetti, l'origine della sua struttura è araba, mentre il nome gli è stato attribuito in Sicilia dove si definisce “sfincia” qualcosa di soffice.
Questa bontà da forno nasce nel periodo natalizio, dalle necessità di una cucina che, nonostante povera, vuole presentare per la festa qualcosa di diverso dal solito pane, in una veste intonata alla circostanza.
Molte le varianti, soprattutto ad Agrigento e a Mussomeli. A Palermo i semplici elementi base (salsa di pomodoro, pan grattato) sono stati arricchiti di alcune varianti,come l'acciuga e una spolverata di caciocavallo, che danno loro un sapore e un aspetto più ricco e invitante.
Tuttavia, accanto a questo ricetta arricchita coesiste quella più semplice, per accontentare tutti i tipi di palati.  E' assai facile e comune vedere file ben ordinate  di invitanti sfincioni a far bella mostra di sè sui carretti degli ambulanti che percorrono gli angoli delle strade e dei borghi più caratteristici di Palermo, come quello di Sferracavallo, o nei banconi dei panifici. Lo sfincione appena sfornato è una gioia per il palato!!!

Anelletti al forno

Le Arancine

Cannoli

La cassata

Panelle e crocchè

Pasta con le sarde

Sarde “a beccafico”