Anelletti al forno


Gli “anelletti” sono il tipico formato di pasta siciliana.
Questo ricco piatto di pasta cotto al forno, conosciuto anche come “timballo di anelletti” fa parte della tradizione gastronomica palermitana che, come spesso accade, è legata alla sua storia.
I primi timballi, che nascono a Palermo, furono elaborati durante la dominazione araba nel IX secolo, per poi diffondersi, in forme diverse, in  
tutta l’isola.
Importanza fondamentale, per i siciliani, assume il facile trasporto.  
Capita spesso infatti, di vedere gruppi di persone in gita fuori porta, che tirano fuori dalla cesta da picnic un timballo di anelletti pronto da  
poter consumare sul luogo.
È il “piatto unico” per eccellenza dove, nelle molteplici versioni, ritroviamo gli ingredienti di cui solitamente si compone un pasto intero: la pasta asciutta, la carne ed il contorno di verdure.
Gli elementi principali sono il ragù di carne ed i piselli, tuttavia, stagionalmente possono variare, così possiamo ritrovare chi, ad esempio,  
utilizza le melanzane, l’uovo sodo, cubetti di salame o prosciutto e quant’altro.
Tutto è legato all’usanza dei luoghi.
Questo trionfale piatto, da giorno di festa, è capace di riunire le tre regole principali dei primi piatti siciliani, vale a dire condimento, profumo e gusto.

Le Arancine

Cannoli

La cassata

Panelle e crocchè

Pasta con le sarde

Sarde “a beccafico”

Lo sfincione